Blog: http://Rds.ilcannocchiale.it

" SOS UNIVERSITA' "

 

“SOS UNIVERSITA’” vuole essere un blog semplicemente informativo.

Abbiamo deciso di occupare questo spazio, infatti, per potare il nostro contributo ad una situazione a dir poco inquietante per il mondo universitario.

Con il decreto Tremonti-Gelmini (ormai convertito in legge) il mondo universitario sta per essere completamente, totalmente stravolto. Ciò che più preoccupa è la scarsa informazione su questi temi.

I cambiamenti che riguarderanno l’università, infatti, sono stati inseriti in un decreto (a Giugno) contente altri 80 ARTT che affrontano tematiche e problematiche riguardanti i più disparati settori.

Siamo spettatori di una manovra economica tale da compromettere la sopravvivenza del sistema universitario nazionale.

I settori della formazione e della ricerca saranno trasformati nella principale fonte di risparmio con la sottrazione in tre anni di oltre cinque miliardi di euro all’istruzione pubblica la cui spesa è già inferiore alla media Ocse. Punto cruciale della manovra è la riduzione significativa del FFO che si sviluppa per i prossimi cinque anni e la possibilità di assunzione di personale solo pari al 20% di quello che cesserebbe dal servizio sino al 2012. Questo porterebbe, in pratica, ad un vero e proprio blocco del turn over, che non terrebbe in considerazione le realtà variegate dell’organico dei diversi atenei. La dilatazione poi della durata degli scatti stipendiali, rappresenta un elemento di discriminazione tra i docenti: i più giovani hanno di fatto una riduzione di stipendio proporzionalmente maggiore rispetto a quella dei colleghi più anziani il cui scatto è più esiguo. Oltre al divario di trattamento, comunque, si profila, specialmente per i ricercatori (l’anello più debole della catena) un impoverimento oggettivo del trattamento economico che è già tra i più bassi d’Europa. A tutto questo scenario fortemente critico per la sopravvivenza del sistema universitario, si aggiunge il progetto di trasformazione delle università in fondazioni, che attiverebbe una situazione di grande incertezza finanziaria di tutti gli atenei italiani.

Le conseguenze saranno fortemente penalizzanti: per i giovani ricercatori, per gli studenti e le loro famiglie, per il personale, per il mondo produttivo, per gli Enti locali.

Le domande che sorgono spontanee potrebbero portare a risposte a dir poco inquietanti. Per esempio:

Quali saranno i criteri per valutare il funzionamento e il finanziamento delle università- fondazioni?

Come sarà garantito il diritto allo studio per tutti?

Chi vigilerà sull’aumento delle tasse universitarie?

Le università italiane oggi si ritrovano agli ultimissimi posti di qualsiasi statistica mondiale. Che classe dirigente ci troveremo in futuro? Ragazzi che non vengono adeguatamente preparati al mondo del lavoro come potranno poi trasformare questo Paese in un luogo migliore dove vivere? Come pensa il Governo di cambiare l’Italia in meglio se demolisce le nostre università?

Quello che vogliamo fare, aprendo questo blog è INFORMARE!

Far capire quello che sta succedendo riportando commenti, documenti e tutto ciò che possa risultare utile per una migliore comprensione della situazione attuale.




Pubblicato il 6/10/2008 alle 14.42 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web